Nuovo anno scolastico, nuova proposta didattica di Officine Culturali

Tra pochi giorni riapriranno le scuole e noi siamo pronti
con un programma ricco di novità per le tante scolaresche che vorranno tenerci
compagnia per i prossimi mesi. Dal Monastero dei Benedettini, al Museo di
Archeologia, dall’Orto Botanico al Castello Ursino ci muoviamo con nuovi
percorsi destinati a tutte le fasce di età e alle differenti classi. La
proposta didattica punta quest’anno come mai al gioco, all’apprendimento
attraverso il fare anche quando si sta partecipando una “semplice” visita
guidata. Sono stati realizzati nuovi strumenti, nuove mappe gioco e per l’anno
scolastico 2016/2017 per la prima volta viene inserito un nuovo museo, quello
di Archeologia, e un gioco di ruolo per gli studenti delle scuole superiori. Visto
la grande partecipazione dello scorso anno ritorna â€œBemporad. La Carta del Cielo”, lo spettacolo teatrale che racconta la storia dello scienziato ebreo
che disegnò il cielo dal Monastero dei Benedettini, previsto per il 26 -27
gennaio in occasione della Giornata della Memoria.

Scarica da qui la proposta didattica per la tua classe 

Scuola dell’infanzia
Scuola Primaria
Scuola Secondaria di I grado
Scuola Secondaria di II grado

Proposta Didattica Officine Culturali

Le
attività educative inserite all’interno della presente proposta sono il
risultato della collaborazione e del confronto pluriennali tra i responsabili
dei Servizi Educativi di Officine Culturali e l’Università degli Studi di
Catania, in particolare con i responsabili scientifici dei musei universitari:
la Prof.ssa Federica Santagati (Museo della Fabbrica – Monastero dei
Benedettini), il Prof. Edoardo Tortorici (Museo di Archeologia) e il Prof.
Gianpietro Giusso (Orto Botanico). L’alternarsi tra produzione scientifica,
sperimentazione, osservazione dei risultati e nuova elaborazione, in un
rapporto dialettico tra teoria e prassi, consente ad Officine Culturali di
proporre alle scuole, ai loro insegnanti e ai loro studenti un metodo di
comunicazione ed educazione al patrimonio culturale che si aggiorna tenendo il
passo della ricerca.
L’obiettivo
anche per questo anno scolastico è quello di trasformare il patrimonio
culturale in uno strumento formativo senza tralasciare però il godimento, il
divertimento che è caratteristica anche dell’apprendimento.

Da qui è possibile consultare la nostra proposta didattica!